• 3 March 2024
0 Comments

IL SENATORE LOMBARDO FARÀ PARTE DELLA V E DELLA X COMMISSIONE IN SENATO

Da  giovedì 10 novembre, il Senatore della Repubblica Tino Magni, eletto per Alleanza Verdi Sinistra, presiederà le commissioni del Senato V – programmazione economica, bilancio – e X – affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale.

Nella prima seduta di oggi, in entrambe le commissioni, il parlamentare lecchese ha partecipato alle elezioni dei presidenti di commissione come Presidente Provvisorio.

La V Commissione – programmazione economica, bilancio – ha proceduto alla votazione per l’elezione del Presidente ed è risultato eletto il senatore Calandrini. Successivamente, la Commissione ha proceduto alla votazione per l’elezione dei Vice Presidenti e dei Segretari. Sono risultati eletti Vice Presidenti i senatori Lotito  e Misiani e Segretari le senatrici Testor e Damante.

La X Commissione – affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale – ha proceduto all’elezione dell’Ufficio di Presidenza. Sono risultati eletti: presidente il senatore Zaffini, vice presidenti le senatrici Cantù e Sbrollini e segretari le senatrici Leonardi e Zambito.

Dirigente sindacale e politico di lungo corso, Tino Magni ha vissuto in prima persona la conquista dei diritti dei lavoratori: «Gli anni ‘70 sono stati straordinari per la mia crescita culturale, politica, sociale e, ovviamente sindacale, ed hanno inciso moltissimo nelle coscienze delle persone della mia età. Anni che mi hanno consentito di maturare anche sensibilità diverse, come l’impegno volontario in associazioni legate al mondo della disabilità. Una forte presa di coscienza verso le realtà locali e le tematiche internazionali, mi hanno portato inevitabilmente a condividere la necessità di ampie suggestioni politiche.»

Oltre al continuo impegno politico e sindacale, il segretario organizzativo di Sinistra Italiana nazionale ha sempre avuto particolare riguardo sia verso le tematiche dell’inclusione sia quelle internazionali declinando questa sua sensibilità in diversi progetti: «Non ho mai smesso di occuparmi di solidarietà internazionale. Da oltre 25 anni partecipo attivamente al progetto Mir Sada, che da Lecco, allo scoppio della guerra nei Balcani, ha svolto un importante azione di solidarietà internazionale portando aiuti umanitari nei campi profughi prima in Albania, Kosovo, Slovenia e Bosnia e oggi nei campi profughi di Sid e Velika Kladusa sulla cosidetta Rotta Balcanica. In particolar modo, ho conosciuto la realtà di Kragujevac, una città in Serbia a 140 chilometri a sud di Belgrado, con cui si è creata una lunga amicizia. È nato così il progetto (Adotta un Bambino), cioè famiglie locali che vengono supportate da famiglie italiane, anche portando in Italia per cure specialistiche, minori affetti da gravi patologie.»

 

www.sinistraitaliana.si

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *