• 20 June 2024
0 Comments

Molto partecipato l’incontro di presentazione della candidatura di Pierfrancesco Majorino, tenutosi sabato mattina a Milano al Teatro Elfo Puccini di Milano. Gran parte del pubblico ha dovuto purtroppo soffermarsi fuori dalle porte, essendo la sala gremita. Molti gli esponenti politici e molti gli argomenti affrontati prima dell’intervento del Deputato europeo.
Ha introdotto il Sindaco di Milano Beppe Sala, che ha riferito di essersi fermato fuori a bere un caffè e di averlo pagato con la carta di credito .

Riguardo alla Regione, Sala ha detto di avere visto finanziamenti solo per le strade, mentre nulla per migliorare il trasporto pubblico.
Pochi interventi sulla Salute, a parte vaghe promesse, mentre c’è stata una gestione disastrosa sulle Case e nulla sull’Ambiente.
Auguri e complimenti per Majorino “che è stato nella mia squadra, è uno dei nostri non è una candidatura improvvisata”, ha concluso il Sindaco.

Dopo di lui hanno parlato Piefrancesco Maran, che ha ritirato la su aautocandidatura in appoggio a Majorino, il Sindaco di Lodi Andrea Furegato, e Stefania Bonaldi già Sindaco di Crema.

Il discorso di Majorino ( riportato nel video qui sotto dopo 1h e 20 minuti) è partito dal tema della disabilità:”guardare prima le persone”.
“la sfida è difficilissima, ma noi siamo in campo per portare aria fresca e nuova, per poter respirare. Lo faccio con passione e riconoscenza, lo faccio per cambiare. La nostra non è una coalizione litigiosa che guarda dal buco della serratura.”

Poi Majorino è intervenuto sugli argomenti: “la Sanità lombarda è scesa in basso ad un livello allarmante, come abbiamo fatto ad arrivare fin qui ? I Consultori pubblici di fatto sono stati smantellati, la privatizzazione impera senza alcun governo, gli ospedali sono lottizzati”.

Dopo un omaggio a Tina Anselmi e a Don Virginio Colmegna, e anche a Sassoli , già Presidente del Parlamento Europeo, Majorino ha ricordato che le famose Case di Comunità sono praticamente un guscio vuoto: “Moratti è andata a inaugurare un prato !”.

La verità è che il Welfare è stato scaricato sulle spalle dei Comuni e sulla Caritas.
Come la Sanità anche la Scuola va difesa, dai supposti accorpamenti vagheggiati dal Ministro dell’Istruzione. Il candidato ha poi parlato dell’ Agricoltura e di un possibile Piano Verde, anche per creare lavoro, che verrà presentato nel Programma ancora da definirsi. 

Da oggi quindi inizia una campagna elettorale difficile e che vedrà protagoniste non solo Milano, ma soprattutto la periferia lombarda, dove il PD stenta a farsi largo.

Di seguito il video della manifestazione

 

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *