• 17 April 2024
0 Comments

REPORT: IN 25 ANNI CHIUSI 372 PRONTO SOCCORSO, LA RADIOGRAFIA DEL DISASTRO SANITARIO  
La fotografia dei tagli fatti alla sanità pubblica è impietosa. Abbiamo scelto di partire come data simbolica dal 1997 perché in quell’anno è nata Report. All’epoca si contavano 782 pronto soccorso, oggi 410. 

La provincia di Bolzano da 8 è scesa a 7 quella di Trento da 10 a 7. La Valle D’Aosta 1 ne aveva e 1 è rimasto. Il Friuli da 16 a 7, il Veneto da  da 69 a 15. Il Piemonte da 61 a 26. La Liguria da 23 è scesa a 9,  la Lombardia da 104 a 40, l’Emilia-Romagna da 44 a 20. La Toscana ha resistito è passata da 34 a 32, Umbria da 7 è salita a 9, le Marche addirittura da 34 a 8, il Lazio da 69 a 40, Abruzzo da 20 A 16, Molise da 6 a 3, la Campania da 59 a 43, la Basilicata da 12 a 2, la Puglia da 70 a 29. La Calabria da 32 a 18, la Sicilia da 77 a 57 e la Sardegna da 26 a 21. 
Sono aumentati solo dipartimenti di emergenza: da 202 a 270, 68 in più; ma di fronte a 372 pronto soccorsi chiusi, capisci perché quelli rimasti sono pieni. 

GRAZIE PER AVERCI SEGUITO. 
Grazie per aver svolto un grande lavoro a: 
Chiara De Luca, Manuele Bonaccorsi e Claudia Di Pasquale. 
La puntata in replica sabato alle 17.30 su Rai3. Le inchieste tra pochissimo on demand su @RaiPlay e rai.it/report
(Sigfrido Ranucci)

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *