• 3 March 2024
0 Comments

INQUINAMENTO IN LOMBARDIA: QUESTI I RECORD DI FONTANA E DEL CENTRODESTRA
I dati del rapporto ‘Mal’aria di città‘ diffusi da Legambiente, per il nostro portavoce Massimo De Rosa: “sono inquietanti e rendono la misura del fallimento delle politiche ambientali del centrodestra in Lombardia.

Milano è, dopo Torino, la seconda città più inquinata d’Italia per il Pm10, con 84 giorni di sforamento dei limiti di concentrazione delle polveri sottili nell’aria nel 2022 rispetto ai 98 torinesi. Tra le dieci città italiane messe peggio ben quattro sono in Lombardia: oltre a Milano Cremona, Lodi e Monza, con Milano e Monza che tornano nuovamente in vetta.

La situazione è grave, perché dietro al fallimento della giunta Fontana non c’è l’inconsapevolezza, ma l’incapacità di affrontare un problema che non comprendono. Se chiedi a loro ti risponderanno che stanno facendo già tanto e che tutto va bene, perché la situazione è migliore di dieci anni fa.

La visione del centrodestra dell’emergenza inquinamento semplicemente non esiste. La loro soluzione? Costruire nuove autostrade a pagamento, per farci viaggiare più veicoli inquinanti. Fosse per loro, torneremmo all’età del carbone. Intanto la nostra Regione continua ad inanellare record: quattro città su dieci fra le più inquinate d’Italia sono in Lombardia.

I cittadini continuano ad ammalarsi, mentre pagano il conto delle salate procedure d’infrazione europea. La Lombardia ha bisogno di una ventata d’aria fresca.” 

 

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *