• 23 May 2024
0 Comments

I risultati delle elezioni regionali in Lazio e in Lombardia sono stati deludenti per il Terzo Polo: lo dico innanzitutto per chiarezza, perché abbiamo sempre agito con trasparenza.
Quel che è certo è che la destra ha ancora la maggioranza nel Paese. Non sarebbe cambiato nulla se in Lombardia fossimo andati con il PD: ne è dimostrazione quello che è successo nel Lazio. Anzi, alla fine lista Moratti e Terzo Polo hanno ottenuto più o meno il risultato delle politiche.

 
Sapevamo che queste elezioni sarebbero state difficili per noi perchè siamo un partito di opinione. Se ti allei con la sinistra perdi i voti di centrodestra e viceversa. Se andiamo da soli perdiamo i consensi del voto utile. 

Dopo questo voto, è sempre più chiaro che c’è bisogno di un partito unico di centro riformista, liberale e popolare. Dobbiamo lavorare territorio per territorio, senza abbandonarci alla delusione e continuare a combattere questa battaglia difficilissima.

Noi lavoriamo in modo diverso dagli altri: chiediamo alle persone di votare il candidato che ci sembra più preparato, ma in Italia ancora si vota per appartenenza, altrimenti non si spiegherebbe la vittoria schiacciante di Fontana dopo la sua terribile gestione della pandemia.  

Agli elettori, agli attivisti, ad Alessio D’Amato e a Letizia Moratti va il nostro ringraziamento per essersi spesi moltissimo e aver corso in maniera coraggiosa in tutta la campagna elettorale. 

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *