• 17 April 2024
0 Comments

NEI NUMERI IL FALLIMENTO DI REGIONE SULL’EDILIZIA POPOLARE 
Un bell’incontro in Regione organizzato da Carmela Rozza alla presenza di Pierfrancesco Majorino per parlare di edilizia residenziale pubblica con esponenti di diversi comitati di quartiere. 

Ho portato il mio contributo, partendo dalle difficoltà del nostro quartier Tessera, anche relativamente ai lavori del bonus del 110%. L’abbiamo voluto fortemente e spinto con tutto il consiglio comunale ma ad essere sinceri ci aspettavamo di più rispetto al secondo cappotto, appoggiato sopra al preesistente, e rispetto alla pianificazione degli interventi, che poteva essere gestita con maggior ordine. 
Mi hanno colpito i numeri del Piano Casa di Regione Lombardia: si sbandierano risorse per 1,5 miliardi di euro, ma nello specifico si prevede di riattare “solo” 6.000 appartamenti. 
“Solo” perchè – ed è qui la vergogna – in regione ci sarebbero 15.000 alloggi popolari vuoti, di cui 10.000 nella sola città metropolitana di Milano. Ogni anno se ne liberano 4.000 e dal 2018 al 2021, con la nuova legge regionale, ne sono stati assegnati solo 600 tra Milano e provincia. Un’incredibile miseria! 
Numeri inammissibili vista la fame di case che c’è! 

Pensando a un problema che mi sono trovato ad affrontare di recente proprio in quartiere Tessera, si pensi che nel piano casa si parla di interventi su 150 ascensori per tutta la regione. E che pensano di farci? 
Come ha giustamente detto Pierfrancesco Majorino bisogna rivoluzionare le Aler, individuando i migliori manager per la gestione, puntando ad un utilizzo più efficiente delle risorse pubbliche – vedasi 110% – e partendo dal presupposto che Aler debba rispondere ai tanti cittadini ed uscire dal suo ormai metodico silenzio rispetto all’inquilinato. 

Simone Negri – Sindaco di Cesano Boscone

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *