• 24 May 2024
0 Comments

ALLEANZA VERDISINISTRA: SALVIAMO IL MONTE SAN PRIMO ! GUARDIAMO AL FUTURO, ABBANDONIAMO PROGETTI ANACROSTICI
L’11 DICEMBRE UNA CAMMINATA IN DIFESA DELLA MONTAGNA PRESENTE IL SENATORE TINO MAGNI

Domenica 11 dicembre, alle ore 10, Alleanza VerdiSinistra Lombardia sarà presente alla passeggiata contro gli impianti sciistici, organizzata da oltre 20 associazioni, per ribadire che la politica deve indicare un approccio armonico con la natura e col territorio e per dire basta alle speculazioni che arricchiscono sempre e solo poche persone.

Infatti, la Comunità Montana ha espresso la volontà di sviluppare, sul Monte San Primo (Bellagio), un progetto di “riqualificazione turistica” da 5 milioni di euro che prevede un nuovo parcheggio, nuovi impianti sciistici, skilift, tapis roulant, cannoni spara neve e un invaso per produrre neve artificiale.

Il Monte San Primo non supera i 1600 metri, il riscaldamento globale inevitabilmente ha già reso frammentario l’innevamento sotto i 2000 metri e i recenti dati sul consumo di suolo italiano, e particolarmente lombardo, sono impressionanti. La maggior parte degli interventi previsti rappresentano un potenziale rischio per l’equilibrio ambientale della zona del Monte San Primo.

Alleanza VerdiSinistra chiede alla Comunità Montana Triangolo Lariano e al Comune di Bellagio di rinunciare al progetto di ‘rilancio turistico’ del Monte San Primo o, almeno, di stralciare le opere con maggior impatto ambientale.

«Tutte le persone che vivono in Lombardia sentono la necessità di abbandonare questo modello di sviluppo anacronistico, arcaico e senza visione. Ormai non c’è nemmeno un ritorno economico ma solo spese di mantenimento, consumo di suolo e peggioramento degli ecosistemi montani. – commenta Tino Magni, senatore Alleanza VerdiSinistra – Non possiamo perciò rimanere indifferenti quando gli organismi locali decidono di intraprendere sentieri che mal si conciliano con uno sviluppo in armonia con il territorio. Domenica ci saremo e saremo in tanti.»

Abbiamo deciso di partecipare alla passeggiata contro gli impianti sciistici, organizzata da oltre 20 associazione che si battono per salvare il Monte San Primo dalle speculazioni.
Sul piccolo e incantevole Monte San Primo, meta di tante passeggiate e ciaspolate, la Comunità Montana vorrebbe sviluppare un progetto di “riqualificazione turistica” da 5 milioni di euro che prevede un nuovo parcheggio, nuovi impianti sciistici, skilift, tapis roulant, cannoni spara neve e un invaso per produrre neve artificiale.
Il monte non supera i 1600 metri, il riscaldamento globale inevitabilmente ha già reso frammentario l’innevamento sotto i 2000 metri e i recenti dati sul consumo di suolo italiano, e particolarmente lombardo, sono impressionanti.

Tutte le cittadine e i cittadini lombardi hanno bisogno di abbandonare questo modello di sviluppo anacronistico, arcaico e senza visione che non comporta nemmeno più un ritorno economico per le popolazioni locali ma solo spese di mantenimento, consumo di suolo, peggioramento degli ecosistemi montani.
Per questi motivi noi passeggiamo! Per ribadire che la politica deve indicare un approccio armonico con la natura e col territorio, per dire basta alle speculazioni che arricchiscono sempre e solo poche persone.

Vi aspettiamo Domenica 11
Ritrovo alle ore 10 al parcheggio dei vecchi impianti (poco avanti da loc. Genzianella)
Percorso di circa 5km
Dislivello 200mt
Aperto a tutti, adulti e bambini
È previsto il rientro per le ore 13 circa
Per ulteriori info scriveteci!

 

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *