• 19 June 2024
0 Comments

Pomeriggio intenso quello vissuto ieri, Giovedi 22 Dicembre, dal candidato del PD Pierfrancesco Majorino per la sua prima visita in tour elettorale.
Dopo un’intervista alla televisone locale, alle ore 17, alle 17,30 si è spostato nella sede del Comune di Lecco, dove nell’Aula della Giunta ha incontrato diversi Sindaci dell territorio (Oltre al Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni Chiara Narciso Sindaco di Oggiono, Marco Passoni Sindaco di Olginate Dante de Capitani ed altri) per parlare delle problematiche (soprattutto i trasporti e la Sanità).

In seguito ha incontrato una delegazione a rappresentare i problemi della strada Lecco -Bergamo.
Alle 19 trasferimento presso la sala conferenze del dopolavoro ferroviario, dove ha incontratoi rappresentanti dei pendolari lecchesi, che gli hanno espresso tutti i problemi derivanti da una cattiva gestione delle Trenord, ritardi, treni soppressi, orari inadatti pe ri lavoratori e mancanza di servizio nelle ore notturne.

in particolare sulla Lecco-Molteno-Como, che secondo Giovanni Galimberti potrebbe diventare utile per i frontalieri che ogni giorno si spostano in Svizzera, se fosse allungata fino a Chiasso, o addirittura una “metropolitana leggera” della Brianza.

I problemi della “mobilità collettiva” sono ben presenti a Majorino, che denota una pressochè totale assenza della Regione Lombardia anche per quanto riguarda i temi dell’Ambiente.
“La Regione – ha detto il candidato alla Presidenza – si è autoesentata da ogni responsabilità delegando tutto a Trenord, anche ogni programmazione e controllo. Per questo non risponde ai Comitati che si sono creati, e la situazione si è sempre più incancrenita in modo drammatico. Mancano investimenti e fondi, anche di matrice europea, ch enon sono gestiti”.
La proposta di Majorino, ad esempio sulla Stazione Centrale di Milano, è quella di “liberarla dagli oneri del trasporto merci, che rappresentano circa il 20% del movimento ferroviario, e dedicarla esclusivamente al trasporto passeggeri, dedicando alle merci altri scali ferroviari della città di Milano”.

Occorre una nuova politica tariffaria e una maggiore integrazione con gli orari della Scuola e delle Università, in collaborazione con i Comitati, per individuare  e risolvere le criticità.
Investimenti in opere di manutenzione e ristrutturazione, rinnovando i veicoli ormai vecchi, e con un occhio soprattutto alla sicurezza nelle ore notturne:”Non è possibile che le donne debbano avere paura a prendere il treno nelle ore serali, bisogna garantire la loro sicurezza”.
“Tutte cose che faremo – ha concluso ottimisticamente Majorino – quando io sarò eletto Presidente della Regione, anche se ci vorrà molto tempo per risolvere la gravi magagne lasciate da tutti questi anni di Governo di Centrodestra” ! 

Galleria fotografica in https://www.politicamente.eu/index.php/immagini/event/Majorino_Lecco

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *