• 19 June 2024
0 Comments

BASTA UMILIARE I PENDOLARI LOMBARDI. TRENORD DEVE ESSERE RILANCIATA. MORATTI COME MARGARET THATCHER. VUOLE PRIVATIZZARE TUTTO.
Letizia Moratti vuole privatizzare il servizio Trenord?
Non solo il centrodestra, con cui Letizia Moratti ha governato fino a due giorni fa, ha fallito nella gestione di Trenord e del trasporto pubblico, ma ora vogliono pure svenderlo ai privati?

Nel programma elettorale di Letizia Moratti, candidata civica alle regionali in Lombardia con il sostegno del Terzo polo, ci sarà la messa a gara del servizio Trenord. Per Moratti il trasporto pubblico non funziona, peccato che fino a ieri fosse la vicepresidente della Giunta che doveva garantirne l’efficienza.
Letizia Moratti ha una sola soluzione per tutti i problemi: privatizzare. Forse pensa di essere Margaret Thatcher, in quel caso però sappiamo bene come è andata a finire.
Quando Letizia Moratti parla di mettere a gara il servizio Trenord c’è da stare attenti. Per il centrodestra, e Moratti è la seconda candidata del centrodestra in Lombardia, infatti mettere a gara significa di fatto aprire ai privati. 

Lo schema è sempre lo stesso: promuovere la soluzione migliore per gli interessi di pochi e peggiore per gli interessi di tutti i cittadini. i privati si arricchiscono mentre i servizi ritenuti non redditizi, come i Pronto soccorso, vengono scaricati sul pubblico, che sommerso di richieste e privo di fondi collassa.
È quello il modello che il centrodestra ha imposto alla sanità lombarda: quello di Fontana-Gallera-Moratti e Bertolaso, di cui abbiamo visto i risultati durante la pandemia.
Noi abbiamo scelto di lavorare per costruire un’altra Lombardia. 
La soluzione per i problemi del Trasporto pubblico lombardo non è svenderlo al privato, ma cambiarne la gestione. 
Trenord deve essere rilanciata, a cominciare dall’ascolto dei pendolari, umiliati in questi cinque anni da Fontana e dall’Assessore Terzi.

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *