• 24 May 2024
0 Comments

Alla vigilia delle celebrazioni della Giornata della Memoria, il Senato ha approvato quest’oggi in prima lettura una legge con la quale si crea un fondo per promuovere e incentivare i “viaggi nella memoria” ai campi di concentramento nazisti, per gli studenti degli ultimi due anni delle superiori, “al fine di far maturare la coscienza civica delle nuove generazioni rispetto all’estrema sofferenza patita dal popolo ebraico durante la persecuzione nazista della Shoah”. 
Nel suo intervento in Aula, quest’oggi, Liliana Segre ha sottolineato che “ad Auschwitz non si fa la gita, si va silenziosi come il 2 novembre al cimitero. Ad Auschwitz si va come in un santuario”. Condivido le parole di Segre e la scelta del Senato. 

Negli anni nei quali sono stato Sindaco numerosi giovani hanno fatto quell’esperienza. 
Io stesso ne accompagnai una cinquantina nel 2009: ricordo le lacrime e i silenzi di molti di loro. 
Sì: non fu una gita, fu un pellegrinaggio.
? Mauthausen, 21 novembre 2009

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *