• 20 June 2024
0 Comments

La destra in Regione ha indebolito la rete dei consultori, un tempo veri presidi socio-sanitari territoriali: per legge dovrebbe esserci un consultorio ogni 20 mila residenti, ma in Lombardia sono appena la metà! Noi vogliamo cambiare modello e restituire ai consultori un ruolo di riferimento sia in ambito sanitario che psicologico. 
Dobbiamo potenziare la prevenzione e in particolare quella relativa alle patologie a più alto impatto sulla salute della popolazione femminile, garantendo la gratuità per tutti gli esami diagnostici e le visite specialistiche necessarie. Oggi in Lombardia non è nemmeno garantito il diritto all’interruzione volontaria di gravidanza: dobbiamo assumere medici ginecologi non obiettori per assicurare la piena applicazione della legge 194 in tutti gli enti ospedalieri!

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *