• 20 June 2024
0 Comments

LA SETTIMANA IN PARLAMENTO

Caro affitti
Ne abbiamo parlato molto a Milano (anche metropolitana!) e abbiamo deciso di portare il tema in Parlamento. Purtroppo peró la destra ha affossato la nostra mozione che chiedeva di assicurare gli impegni del Pnnr per avere più alloggi pubblici da destinare a studentesse e studenti. Sarebbe stata una prima risposta ma del resto questa destra aveva già azzerato il fondo per affitti e morosità incolpevole nella legge di bilancio.

Quando i numeri fanno paura
Lo avevano già fatto con il documento dell’ufficio studi del Senato che metteva nero su bianco che l’autonomia proposta da Calderoli è insostenibile economicamente e aumenta le diseguaglianze: avevano parlato di bozza e poi di una “manina”impegnata nell’ostacolare i progetti del Governo. Hanno continuato anche questa settimana: l’emendamento del governo sulla Corte dei Conti al decreto Pa è un vero e proprio attacco ai principi democratici e all’equilibrio dei poteri, perchè limita l’operato dei giudici contabili.
Hanno previsto la proroga di un anno (dal 30 giugno 2023 al 30 giugno 2024) del cosiddetto scudo erariale (che circoscrive la possibilità di contestare il danno erariale solo ad alcuni casi più rilevanti) e la limitazione del potere di controllo della Corte dei Conti. L’obiettivo è chiaro: l’operato dei giudici contabili è un intralcio per il Governo e va abolito. Un fatto che non ha precedenti nella nostra storia e che rende evidente come il Governo sul Pnrr sia allo sbando.
E sempre a proposito di numeri: dopo le agenzie di rating, l’Ufficio Bilancio del Senato, l’Università Cattolica di Milano, la Commissione Europea, Confindustria e diversi esperti tra giuristi e costituzionalisti (ne parlo meglio la prossima settimana che sono iniziate le audizioni in Senato proprio sul tema, con posizioni contrarie anche da chi non ce lo si aspetta), anche Bankitalia ha avvertito il Governo sulle criticità dell’Autonomia Regionale di Calderoli e non solo. Bankitalia ha sottolineato la necessità del salario minimo e di più manodopera migrante per rispondere alle esigenze delle imprese e favorire la crescita, nonchè che la flat tax altro non fa che aumentare le diseguaglianze.
Insomma: non solo il Pd, le politiche di questo Governo vengono bocciate da moltissimi organismi indipendenti.

APPUNTAMENTI MILANESI
È partita questa settinana, sia su instragram che su facebook, la rubrica “Politica in circolo” con gli appuntamenti dai nostri circoli milanesi!
https://www.instagram.com/p/Cs_pWQtojq5/?igshid=MzRlODBiNWFlZA==

SILVIA ROGGIANI

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *