• 19 June 2024
0 Comments

GIUSEPPE CONTE A MILANO CON LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ.
Ieri pomeriggio Giuseppe Conte ha fatto visita a Opera Cardinal Ferrari Onlus per stare vicino a chi è in difficoltà.
Quello che sta succedendo nel nostro Paese ha dell’assurdo.
Una campagna mediatica sempre più aspra verso gli ultimi e nei confronti di chi sta passando un periodo difficile nella propria vita.

La narrazione urlata da questa nuova maggioranza può essere sintetizzata così : se non riesci a stare al passo in questa società è solo colpa tua e devi arrangiarti.
Nulla vale il fatto che negli ultimi 20 anni il precariato è aumentato, gli stipendi sono diminuiti invece che crescere e abbiamo attraversato due crisi economiche che hanno aumentato ancora di più il divario tra chi ha molto e chi poco.
Viviamo un’emergenza epocale ma la maggioranza della politica ha aperto la stagione della caccia ai percettori del #RedditoDiCittadinanza .
Invece che tendere la mano si propaganda odio e ferocia verso i più fragili.
Tutto ciò manipolando la realtà e mentendo agli Italiani , facendo credere che tutti i percettori della misura sono dei lavativi o dei truffatori.
I numeri ufficiali di ISTAT e INPS però smentiscono queste menzogne : 

Su 3,6 milioni di persone che usufruiscono del RDC due terzi non possono lavorare perché anziani, minori o soggetti con disabilità.
Parliamo di 2,4 milioni di persone salvate dalla povertà e che ingiustamente vengono massacrati quotidianamente da politici e media che pur di far clamore calpestano i più deboli.
A questi si aggiungono circa altri 600.000 percettori che già lavorano ma che hanno paghe da fame e ricevono quindi un’integrazione al salario.
Vediamo quindi come 3 milioni di persone sono messe in croce quotidianamente pur non avendo colpe .
Parliamo del 80% dei percettori del reddito di cittadinanza.
Rimangono 600.000 persone , i famosi #occupabili.
La maggior parte di loro sono over 50 e con bassa istruzione che tradotto significa i più difficili da collocare nel mercato del lavoro, soprattutto dove il lavoro non c’è o viene cancellato, distruggendo il Superbonus 110% .

Vediamo quindi che i numeri descrivono una realtà completamente diversa da quella divulgata da molte tv e giornali.
Chiudo con una riflessione :
Viste le proporzioni dei dati ufficiali, ad ogni caso di truffa sarebbero dovuti corrispondere 99 sevizi che mostravano persone che finalmente mettevano il pane sulla loro tavola.
Purtroppo è avvenuto l’esatto contrario e la realtà è stata ribaltata nuovamente , cosi gli italiani sono stati truffati per l’ennesima volta.

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *