• 20 June 2024
0 Comments

Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023 Il 2023 è l’anno di Bergamo e Brescia, nominate Capitale italiana della Cultura. La scelta è avvenuta nel luglio del 2020, il Governo italiano ha voluto così rispondere a una proposta avanzata dalle due città “illuminandole” del titolo come luce di speranza e cura in seguito al difficile periodo vissuto dai territori durante la pandemia. Il tema attorno a cui si articolano le tante iniziative in programma è proprio quello della “Città Illuminata”, un percorso attraverso cultura e bellezza che vuole incrementare la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale.

Nel settembre 2021 Regione Lombardia ha firmato, con i Comuni di Bergamo e Brescia, un Protocollo d’Intesa per il coordinamento, il potenziamento e la realizzazione del programma di interventi per la “Capitale italiana della cultura 2023” e partecipa attivamente alla sua realizzazione con il sostegno a opere, iniziative e progetti per un totale di quasi 12 milioni di euro. Citiamo solo alcuni interventi di particolare rilievo come quelli destinati alla realizzazione dei lavori di riqualificazione e restauro del Museo della Storia di Bergamo o la realizzazione del nuovo allestimento del Capitolium e la valorizzazione e restauro della Vittoria alata, nell’ambito del progetto “alle origini del valore mondiale: progetto di riqualificazione dei percorsi espositivi e di visita nei due poli del sito UNESCO”. Anche il sito UNESCO “Longobardi in Italia”, attraverso il progetto “Definizione dei nuovi percorsi e valorizzazione archeologica di Capitolium, Teatro Romano e Complesso di S. Giulia-cosiddetto corridoio UNESCO”, presto consentirà di rendere accessibili a tutti ed aprire alla città il sistema degli spazi museali connessi alle aree archeologiche di Brescia.

Ma tra le opere più rilevanti che toccheranno i territori di Bergamo e Brescia nel 2023 c’è sicuramente la Ciclovia della Cultura, di cui è stato ufficializzato l’itinerario. Il percorso sarà lungo circa 75 chilometri, toccherà le mura venete di Bergamo città fortificata, il Complesso di San Salvatore e Santa Giulia e l’area archeologica del Capitolium, permettendo ai ciclisti di ammirare castelli, monasteri, ville, centri storici, borghi e cascine. Per realizzarla verranno riqualificati tratti già esistenti che saranno uniti da circa 10-20 chilometri di nuove piste ciclabili ancora da costruire.

L’opera finanziata all’interno del Piano Lombardia, vedrà il suo completamento nella primavera 2023. Con un occhio attento alla realizzazione di percorsi per un turismo accessibile e inclusivo, con il progetto S.T.A.I, verranno realizzati anche percorsi e servizi turistici per persone con disabilità. Nell’anno di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023, Abbonamento Musei Lombardia Valle d’Aosta include 200 musei aderenti fra cui 24 attrazioni artistiche e culturali a Bergamo e provincia e 33 a Brescia e provincia. Una proposta inedita, che unisce cinque patrimoni mondiali UNESCO, due delle principali pinacoteche italiane, gallerie contemporanee che ospitano artisti internazionali, le tradizioni di alcuni dei prodotti più importati al mondo, meravigliosi teatri, centinaia di chiese e di piazze, testimoni ed espressioni della storia culturale del territorio, e molto altro ancora. Scopri di più su “Esci dalla bolla”, il programma di eventi di “Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023” sul portale turistico inLombardia.

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *