• 20 June 2024
0 Comments

VIOLENZA DI GENERE, PRESENTATO IN REGIONE PROGETTO ‘UOMO’. LUCCHINI: INSIEME A TRIBUNALE E TERZO SETTORE PER CONTRASTARE PIAGA SOCIALE

A PALAZZO LOMBARDIA ANCHE IL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI MILANO FABIO ROIA

Si chiama ‘Uomo’ (Uomini, Orientamento e MOnitoraggio) ed è il progetto sperimentale avviato nel 2021 da Regione Lombardia e rivolto al recupero degli uomini violenti. Gestito da Ats Milano ha uno stanziamento di 300.00 euro. L’iniziativa è stata illustrata a Palazzo Lombardia dall’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabili e Pari opportunità Elena Lucchini. Presenti, tra gli altri, Fabio Roia, presidente del Tribunale di Milano e Rossana Giove direttore soio sanitario Ats Milano Città Metropolitana.

Con l’entrata in vigore del Codice Rosso i percorsi rivolti agli uomini autori di violenza sono diventati fondamentali. La legge prevede infatti, che la sospensione condizionale della pena per i reati quali maltrattamenti, violenza sessuale e atti persecutori, sia subordinata alla partecipazione a specifici percorsi di recupero. I progetti devono essere organizzati da enti o associazioni che si occupano di prevenzione, assistenza psicologica e recupero di soggetti condannati.

“Ringrazio il presidente del Tribunale di Milano Fabio Roia per l’impegno e la straordinaria attenzione nella lotta contro la violenza di genere. Questa collaborazione – ha sottolineato l’assessore – ci ha consentito di procedere alla stesura di un protocollo che ha poi sviluppato una sinergia con i soggetti del terzo settore. Un percorso – ha concluso l’assessore – che ci vede tutti uniti contro la violenza di genere. E che grazie alla presenza oggi dei delegati dei Tribunali lombardi ci consentirà di ristrutturare al meglio i servizi in tutti il territorio”.

Alla luce degli ottimi risultati, l’iniziativa pilota è stata presentata al Tavolo Tecnico e proposta come modello di riferimento per l’intera regione anche in relazione all’intesa sui requisiti minimi dei Cuav (Centri per uomini autori o potenziali autori di violenza di genere). Per attivare i centri di riabilitazione alla Lombardia sono state assegnate risorse complessive per 1.174.676 euro. (LNews)

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *