• 19 May 2024
0 Comments

Quella di Noverasco è una tragedia immane. La notizia del decesso di due operai, e del grave ferimento di un terzo, riapre una ferita che sanguina con una regolarità intollerabile: quella delle morti bianche. Non è accettabile che padri, madri, fratelli e sorelle vengano portati via alle loro famiglie mentre fanno il proprio dovere, in una mattina di un giorno che dovrebbe essere come tutti gli altri e che invece diventa tragedia.
Il diritto di tornare a casa vale tanto quanto il diritto al lavoro e la politica deve farne una priorità.
Torneremo a chiedere con gli altri gruppi di minoranza in Consiglio regionale, nonostante la bocciatura del centrodestra, l’istituzione di una Commissione che metta al centro il tema della sicurezza sul lavoro e trovi soluzioni concrete per porre un limite a questo stillicidio.
Poco, pochissimo, di fronte al dolore delle famiglie che oggi piangono i loro cari, ma sarebbe imperdonabile se la politica fosse ancora una volta incapace di fare anche solo quel poco che invece avrebbe il dovere di fare.
Mov. 5 Stelle

INFORTUNI SUL LAVORO
🗞 Il commento di Roberta Vaia, Segretaria dell’USR Lombardia con delega a salute e sicurezza sul lavoro a Corriere Milano: “Non ci sono abbastanza persone preposte al controllo: occorre mettere risorse, assumere ispettori e far sì che ci siano studenti iscritti ai corsi di laurea come tecnici della prevenzione. Sulla formazione da anni si è aperto un business e quella che viene fatta non sempre è di qualità o adatta al tipo di lavoro richiesto”

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *