• 9 June 2023
0 Comments

LOMBARDIA, DALLA REGIONE 510.000 EURO AI CENTRI DI RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA

ASSESSORE BEDUSCHI: NEL 2022 IN LOMBARDIA SOCCORSI 13.000 ANIMALI FERITI O IN DIFFICOLTA’

ASSESSORE COMAZZI: CRAS FONDAMENTALI PER SALVAGUARDIA TERRITORIO E TUTELA FAUNA

Regione Lombardia ha stanziato 510.000 euro a favore dei Centri di Recupero Animali Selvatici (C.R.A.S), grazie a una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Sovranità alimentare e Foreste Alessandro Beduschi, di concerto con l’assessore al Territorio e Sistemi Verdi Gianluca Comazzi.

“Questi fondi – dichiara l’assessore Beduschi – rappresentano un contributo importante per i centri che in Lombardia svolgono attività di soccorso e cura di animali selvatici, che vengono raccolti perché feriti o in difficoltà, per le cause più disparate: dagli incidenti stradali al contatto con sostanze velenose, oppure nel caso dei volatili con i cavi dell’alta tensione. Solo nel 2022 sono stati ben 13.000 gli esemplari di avifauna e mammiferi curati nelle strutture, che poi si occupano di accudirli e rilasciarli quando possibile”.

“Con questa delibera da più di mezzo milione di euro – commenta l’assessore Comazzi – dimostriamo ancora una volta l’impegno profuso da Regione per la tutela del proprio patrimonio faunistico: i fondi andranno infatti a garantire la continuità dei servizi di assistenza veterinaria erogati dai centri di recupero. I C.R.A.S. sono presidi fondamentali per la salvaguardia del territorio e degli animali selvatici che lo popolano, nella sola Lombardia sono ben 9 i centri di recupero per gli animali selvatici, una risorsa preziosa per la conservazione della fauna e la tutela dell’ambiente della nostra regione”.

Attualmente, i C.R.A.S. autorizzati in Lombardia sono dislocati nelle province di Milano (2) Mantova (2), Bergamo, Sondrio, Brescia, Pavia e Lecco. Nell’ultimo triennio Regione Lombardia ha erogato complessivamente 1,3 milioni di euro per queste attività e il contributo stanziato per il 2023 sarà suddiviso a seguito della rendicontazione svolta nel 2022. I C.R.A.S., insieme ai relativi Centri di Primo Soccorso, a Regione Lombardia e ERSAF partecipano alla Rete che garantisce linee omogenee di intervento per il soccorso e il recupero della fauna selvatica sul territorio regionale e la condivisione delle esperienze e competenze.

“I C.R.A.S. – conclude l’assessore Beduschi – ricoprono un ruolo fondamentale a tutela del patrimonio faunistico regionale e quindi della ricchissima biodiversità lombarda, lavorando inoltre in collaborazione con scuole e associazioni per svolgere attività di educazione ambientale e sensibilizzazione ai cittadini sulle norme di comportamento più corrette, anche attraverso incontri e visite guidate. Per questo, è nostra intenzione lavorare per potenziare la Rete regionale, rendendola ancora più efficiente e capillare”. (LNews)

(Visited 1 times, 1 visits today)
Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *