• 3 March 2024
0 Comments

LA SETTIMANA IN PARLAMENTO

Minori non accompagnati
Questa settimana alla Camera abbiamo esaminato l’ennesimo provvedimento del governo in materia di immigrazione e protezione. Un provvedimento che criminalizza i minori non accompagnati. Sono intervenuta in aula per denunciare le scelte di questa destra che scarica tutta la gestione sui Comuni. Per questo motivo abbiamo accolto l’appello dei sindaci e presentato un Ordine del Giorno per chiedere al Governo di realizzare almeno un Centro di prima accoglienza in ogni Regione, che abbia al suo interno un presidio sanitario e uno psicologico e un impegno per un sistema di redistribuzione dei minori stranieri non accompagnati più efficiente, che coinvolga gli enti locali, i comuni, chi ogni giorno è in prima linea. Ma la maggioranza ha di nuovo lasciato soli i comuni. Qui il mio intervento: https://www.instagram.com/reel/C0M0EDLsRs9/?igshid=ZDE1MWVjZGVmZQ==

Progetti Pnrr per i comuni
Mercoledì sono intervenuta in Aula durante il Question time al Ministro Fitto sui progetti tagliati a Comuni nel Pnrr, tra cui i 100.000 posti negli asili nido.
Il ministro non ha dato nessuna risposta sui progetti che il governo ha tagliato a oltre 7000 comuni, che riguardano opere già realizzate o già messe a gara sulla lotta al rischio idrogeologico, sulla rigenerazione urbana e sulla valorizzazione di beni confiscati alle mafie. Avevamo chiesto a Fitto di chiarire quali fossero i progetti tagliati, quale sarà la fonte di finanziamento alternativa e se rimarranno le procedure semplificate, perché altrimenti queste opere rischiano di non essere realizzate. Il governo non ha dato nessuna garanzia se non sui fondi dei nidi che intendono recuperare a partire dal
decreto Caivano.
Qui il mio intervento: https://www.instagram.com/reel/C0PUiG5MXxv/?igshid=ZDE1MWVjZGVmZQ==

Salario minimo
Prosegue la battaglia del Pd in Parlamento per l’introduzione in Italia del salario minimo. Questa settimana il presidente della Commissione Lavoro della Camera Rizzetto di Fratelli d’Italia – con un atteggiamento vergognoso e rivolgendo minacce alle opposizioni – ha contingentato i tempi di esame del testo togliendo la parola a molti di noi. L’obiettivo della destra è trasformare una legge di iniziativa popolare come quella sul salario minimo in una delega in bianco al governo. Settimana prossima continueremo la battaglia in Aula.

IN LOMBARDIA

Sanità
La sanità lombarda continua ad essere in situazione di emergenza. Dall’Assessore Bertolaso arrivano solo promesse ma non si vede nessuna misura e nessuna soluzione per l’azzeramento delle liste d’attesa. Da anni chiediamo l’attivazione del centro unico di prenotazione e non sarà attivo prima di tre anni, del 2026. Nel frattempo le liste di attesa crescono sempre di più. Anche per questo mercoledì insieme al nostro capogruppo Majorino e i segretari dei circoli abbiamo discusso di come rilanciare la campagna sulla salute non si scherza.

Pavia
Quanto accaduto in questi giorni con gli arresti dei vertici di Asm è allarmante. Sulle gravi accuse dei magistrati rispetto ad irregolarità sugli appalti pubblici e alla percezione indebita di denaro, come è partito democratico siamo subito intervenuti per chiedere al sindaco di fare la massima chiarezza nell’interesse della Città di Pavia e dei suoi cittadini.
https://www.instagram.com/p/C0MICOZiuZz/?igshid=ZDE1MWVjZGVmZQ==

Votata la segreteria regionale
Con la direzione di lunedì abbiamo approvato la squadra della segreteria.
https://pdlombardia.it/assemblea-e-direzione/

Prossimi appuntamenti

Domani dalle 10 alle 17 alla Fondazione Feltrinelli a Milano un incontro molto denso, organizzato da Promessa Democratica, sulla pace. Ci sará anche Elly Schlein.
Mercoledì 6 alle 17 incontro on line sul Decreto Energia e la mancata prorogra del mercato tutelato con Matteo Rossi, Antonio Misiani, Vinicio Peluffo e Miriam Cominelli. Se vuoi partecipare scrivimi.

Lunedì 11 h 17 al Pirellone “Le mafie in Lombardia”, appuntamento organizzato dal gruppo Pd

SILVIA ROGGIANI

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *