• 3 March 2024
0 Comments

“Tutto va bene madama la Marchesa”: questo il messaggio iper-rassicurante che Giorgia Meloni ieri ha voluto mandare ai suoi eletti in Parlamento e al paese.
L’inflazione è diminuita dal 12 al 2%, l’occupazione è aumentata (anche se calcola chi lavora 1 ora alla settimana) il taglio del cuneo fiscale aumenta gli stipendi, il PIL , anche se aumenterà dello zero e qualcosa per cento, sarà più avanti di Francia e Germania ( o viceversa, ma chissenefrega) e così via, dando altri dati corroboranti come un amaro bevuto dopo cena.

Bene ha fatto Renzi, applaudito questa volta da tutta l’opposizione, a suggerirle di uscire da un mondo immaginario, altrimenti lo scontro con la realtà sarà molto più duro.
Non hanno probabilmente una uguale percezione ottimistica del loro futuro le famiglie che hanno visto un iper aumento dei prezzi anche nei Supermercati, tanto meno al Sud quelle private del Reddito di Cittadinanza, i giovani che vedono fosche prospettive sul loro futuro, i pensionati che hanno lunghissime liste d’attesa per curarsi ma intanto si vedono tagliare le pensioni.

Più ottimisti forse gli evasori fiscali, rassicurati ogni giorno dalla Premier che “lo Stato non ce l’ha con loro e non li disturberà”, perchè loro producono (anche se i redditi vanno all’estero!).

Insomma , il discorso beffardo di Meloni (beffardo soprattutto verso le opposizioni) mi fa venire in mente una bella canzoncina degli anni Settanta: “Fammi entrare nel tuo mondo di panna montata”.

Un mondo in cui i generi fermano i treni a loro piacimento, alla discussione sulle vittime della violenza partecipano pochissimi senatori dai banchi della Destra (come se il problema non li riguardasse) , gli immigrati vengono spediti in Albania (una minima percentuale : e gli altri ?) tutti i problemi vengono rimandati o risolti con l’immaginazione.

Finalmente è arrivato Lucignolo e l’Italia è diventata il Paese dei Balocchi !

“Fammi entrare, nel tuo mondo di frutta candita” e di panna montata, come cantava Gianni Morandi una trentina di anni fa: voglio entrarci anch’io !

Enrico Baroncelli

Alla Presidente del Consiglio, in questi giorni tristi in cui si ricorda la terribile violenza sulle donne, vogliamo quindi dedicare questa romantica canzone .

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *