• 3 March 2024
0 Comments

Oggi è il 25 novembre e quest’anno, ancora di più dopo che Giulia Cecchettin è stata ammazzata, i sentimenti che ci abitano sono di rabbia e frustrazione. E la strage non si è fermata: poco dopo Rita Talamelli è stata strangolata dal marito. In questi giorni si moltiplicano le iniziative, dentro e fuori le istituzioni, e riempiremo le piazze ma quest’onda non puó e non deve fermarsi con il 25 novembre. 103 vite spezzate. Serve una presa di coscienza degli uomini e sradicare la cultura patriarcale che permea la nostra società, a partire dalla prevenzione nelle scuole con l’educazione all’affettività.

IN LOMBARDIA

Economia lombarda
I dati della Banca d’Italia certificano che anche l’economia lombarda è in frenata dicendo anche, come sottolineiamo da tempo, che è solo grazie ai fondi del Pnrr se ancora non ci troviamo in recessione.
Fondi su cui regione è in ritardo. Come Pd vigileremo.

Diritto allo studio
Sui tagli dei fondi per il diritto allo studio la destra fa confusione e si scarica la responsabilità a vicenda. Sono loro al governo in Regione e nel Paese. Non basta dire di essere al fianco degli studenti, come ha fatto l’assessore Fermi: servono fondi e investimenti. Per questo come Pd abbiamo chiesto di inserire nella legge di bilancio regionale maggiori fondi per lo stanziamento di borse di studio. Dobbiamo dare risposte a alle giovani generazioni, agli studenti e a chi ha passato mesi nelle tende fuori dalle università per chiedere di rispettare il loro diritto allo studio.

LA SETTIMANA IN PARLAMENTO

Manovra: le proposte Pd
Mercoledì il Partito democratico ha presentato nel corso della direzione nazionale la sua proposta di legge di bilancio alternativa a quella del governo. Salario minimo, congedi paritari, investimenti per transizione digitale ed ecologica, sanità pubblica e difesa dei servizi pubblici essenziali: sono cinque i pilastri sui quali poggiano i nostri emendamenti alla manovra della destra, nella quale si prevede bassa crescita e un inaccettabile taglio di risorse per la sanità, per il contrasto alla povertà e per la disabilità.
Se vuoi ricevere una nota più approfondita scrivimi

Governo contro i Comuni
Questa settimana sono intervenuta in Aula su un Ordine del Giorno a mia firma, relativo al decreto per la proroga dei termini, per sostenere i comuni contro l’accanimento del Governo nei loro confronti. La destra, oltre a tagliare risorse per 200 milioni ai Comuni e per 50 milioni alle Città metropolitane, li costringe ad approvare il bilancio di previsione entro il 31 dicembre senza sapere dove saranno apportati questi tagli, perché lo decideranno soltanto a gennaio. Qui il mio intervento in Aula https://www.instagram.com/reel/Cz_YtLBs_Ge/?igshid=ZDE1MWVjZGVmZQ==

Salario minimo
Il governo non ha la forza politica di dire esplicitamente no al salario minimo (il 75% degli italiani è a favore) e presenta un emendamento soppressivo che propone una delega in bianco all’Esecutivo, scippando l’esame della legge al Parlamento. Questa settimana, insieme a tanti del Pd, ho fatto ostruzione in commissione lavoro per impedire tutto questo.

Violenza di genere
Abbiamo chiesto alla maggioranza di lavorare insieme con l’obiettivo di arrivare a una legge nazionale che prevenga la violenza e tuteli le donne vittima di violenza. Con due odg del Pd approvati in Senato abbiamo chiesto tempi rapidi per la calendarizzazione dei disegni di legge sulla prevenzione e sulla formazione.

Sviluppo sostenibile
L’ASviS ha presentato un Policy brief molto negativo sulla legge di bilancio 2024 che è all’esame del Parlamento, rilevando l’assenza di una visione sistemica capace di collegare le linee d’intervento pubblico con il PNRR e le altre risorse europee, politiche di coesione, Politica Agricola Comune e fondi della ricerca. In questo modo sarà impossibile per l’Italia costruire un futuro di sviluppo sostenibile. Ne parlo in questo post https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:7133115273921933312/

Appuntamenti
Domani tutti in piazza contro il patriarcato e per fermare questa strage continua e inaccettabile. Io saró a Milano in Largo Cairoli alle 11:00, sui social del Pd Lombardia trovi tutti gli altri appuntamenti nella nostra regione.

SILVIA ROGGIANI

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *